Elena Nemkova

Elena Nemkova

Elena Nemkova (Dushanbe, Tajikistan) esercita una continua osservazione dell'evoluzione della scienza che si traduce in un tentativo di incontro con la sfera dell'intimità, dell'umanità e del primordiale. I suoi disegni, le sculture e le performance misurano le differenze e le possibili convergenze tra dimensioni apparentemente inassimilabili.

Tra i musei e le istituzioni in cui il suo lavoro è stato presentato si ricordano Museum für Naturkunde,`Berlino, Centro d’arte contemporanea Winzavod, Mosca, Centro Russo di Scienza e Cultura, Roma, Spiral Wacoal Art Center, Tokyo, 2° Ural Industrial Biennialle, Ekaterinburg, Serralves Museum, Porto, Permm Museum, Perm (RU), Museum of Modern Art, Mosca, MART Trento e Rovereto, San Francisco Art Institute, Palazzo Re Rebaudengo, Guarene d'Alba, Second Moscow Biennale, Mosca, Museum of New Art, Detroit, Warwick Arts Centre, Coventry (GB) · Viafarini, Milano.

Tra le mostre personali: H Gallery, Parigi, Café Internazionale Palermo, Galerie Sisso_Parigi,

KUNSTHALLE São Paul, Teatro Studio Scandicci Firenze, Rong Wrong, Amsterdam, AssabOne, Milano, Fabio Tiboni Arte Contemporanea Bologna, Buchsenhausen.lab, Innsbruck.

Si menzionano le collaborazioni con lo Stanislavsky Elektro Theater, Mosca, e con il Neuro Imaging Lab, Karolinska Institutet Stoccolma.