L'invenzione del corpo -Cabiati- De Lorenzo -Fabiani -Nemkova

L'invenzione del corpo -Cabiati- De Lorenzo -Fabiani -Nemkova

Scarica il catalogo dell'esposizione
DAL 01/12/2019
al 02/02/2020

L’invenzione del corpo

Vincenzo Cabiati, Daniela De Lorenzo, Paolo Fabiani, Elena Nemkova

a cura di Pietro Gaglianò

inaugurazione domenica 1 dicembre ore 18.00

la mostra resterà aperta fino al 2 febbraio

Via Gorizia 122, Pistoia

L’invenzione del corpo si svolge come una sequenza di domande aperte sulla percezione della figura umana: cosa succede all’immagine del corpo e alle sue estensioni sensoriali quando la figurazione agisce in luogo dell’esperienza diretta? Come si trasformano le esperienze sensoriali attraverso il lavoro della memoria? Che forma acquisisce l’aspetto fisico, nostro e degli altri, quando viene visualizzato con gli occhi della mente?

Il lavoro compiuto dalla memoria, dalla sua capacità immaginativa, somiglia a quello di un cercatore senza mappa, un lavoro in cui l’atto del trovare corrisponde a un’invenzione (la cui origine latina, ‘invenire’, vuol dire, appunto, ‘trovare).

Osservato attraverso lo sguardo degli artisti, questo processo generativo aumenta le ramificazioni, moltiplica le interpretazioni e assume quasi la statura di una cosmogonia in cui il corpo finalmente trovato è fatto di argilla, di stoffa e di vetro, e si manifesta in forme inedite e vertiginosamente familiari.

L’invenzione del corpo coinvolge quattro artisti, con lavori in parte realizzati per l’occasione, in parte mai esposti in Italia, la cui poetica si muove lungo questa ricerca di restituzione, mentale e sensoriale, sperimentando la forma e il suo intorno, il materiale nella sua epifania e nella storia delle sue metamorfosi.