Tomaino - Mediterraneo

Tomaino - Mediterraneo

DAL 23/02/2019
al 31/03/2019

La galleria ME Vannucci presenta l’ultimo lavoro di Tomaino dedicato al Mediterraneo. I suoi dipinti hanno il carattere dell’immediatezza, sono opere realizzate con i colori sbiaditi della sciacquatura dei pennelli, ma anche grandi tele rosse dove appaiono imbarcazioni in navigazione. Al centro dello spazio espositivo, una grande casa di cartone, metafora di accoglienza e ospitalità.Quella  casa è la casa di tutti noi, popoli che si affacciano su quel mare che da sempre evoca bellezza: il Mediterraneo, simbolo di sole, profumi di pane fresco e cibo speziato, pesce azzurro che cuoce su una griglia, musica, danze e millenarie culture.Pensare al Mediterraneo come territorio d'appartenenza, sentirsi cittadini del Mediterraneo, rappresenta senza dubbio un punto di partenza per comprendere la storia passata, contemporanea e futura, ed è inequivocabilmente il modo migliore per generare un racconto comune e nuovo del continente liquido, come lo chiama Braudel. Guardare gli altri per guardarci allo specchio. Le  barche di Tomaino sono archetipi della condizione umana, in continuo viaggio nella storia, fatta di migrazioni di popoli in cerca di pace e di mondi migliori in cui vivere e costruire il proprio futuro.Ma sono anche il simbolo della tragedia che è costantemente sotto i nostri occhi in questi ultimi anni: il Mediterraneo – originaria fonte di vita – diventa pietra tombale per i molti che si avventurano nel silenzio delle sue acque per fuggire da un destino di povertà e miseria. “La tragedia che avviene nel mare dura pochi secondi, non rimane traccia” afferma l’artista.  

 

Il testo critico è a cura di Simone e Lorenzo Cipriani.